Sapevate che?
Disponiamo di un magazzino di legname di Cipresso nazionale molto ampio, tra i più grandi in Toscana, con spessori 70-80 mm e lunghezze da 2 a 4 metri.
Per informazioni e preventivi (+39) 055 832 60 59 - info@casinilegnami.it

Legname da costruzione e lavoro: Abete bianco

  Abete bianco
(Abies alba)
Fam. Pinaceae


Nomi comuni:
Abete bianco
Abete comune
Aree e habitat di vegetazione
In Italia è presente lungo tutta la catena alpina ed in alcune zone dell'Appennino dell'Emilia, della Toscana, del Molise, della Campania e della Calabria). In Europa è si trova nella fascia centrale e sud-orientale.
Caratteristiche dell'albero
Può raggiungere e superare i 40 m di altezza e il diametro di 80 cm; solitamente però arriva ad altezze di 28-30 m e a diametri di 40-50 cm. Il fusto ha portamento diritto e slanciato, con inserimento dei rami a verticilli regolari.
Caratteristiche del legno
Non presenta differenziazione tra alburno e durame nella sezione trasversale del tronco, che è di colore biancastro, nel quale risalta in bruno la cerchia tardiva degli anelli. Talora nella parte interna del fusto compare una zona di "durame bagnato", con anormale accumulo di umidità. Il legno non contiene resina, presente solo nella corteccia. Densità allo stato fresco 920 kg/m3; dopo normale stagionatura: 440 kg/m3. Durabilità scadente a causa degli attacchi fungini e degli insetti. Ritiro volumetrico 11%. La lavorazione è agevole se non è presente del legno di compressione (canastro), o un elevato numero di nodi. Alla sfogliatura non si possono ottenere fogli molto sottili, inoltre le unioni con chiodi o viti hanno tenuta modesta. L'essiccazione non presenta particolari difficoltà, a meno che non vi siano zone di "durame bagnato", che ovviamente causano notevoli differenze di umidità anche nella stessa tavola. L'incollaggio, la tinteggiatura e la verniciatura si compiono regolarmente.
Impieghi principali
Il legno di Abete bianco trova largo impiego per realizzare: strutture costruttive civili e idrauliche, alberi da nave, paleria di vario genere, segati, falegnameria , imballaggi, mastelli e recipiente vari, sfogliatura per compensati e per fiammiferi, lana di legno, materiale da triturazione per pannelli o carta e cellulosa. L'impiego in esterni è poco raccomandabile, senza applicare adeguati trattamenti di preservazione che comunque hanno scarsa penetrazione e durata.

Si veda anche la sezione generale in aggiornamento:
Legname da costruzione e da lavoro: guida alle specie